L’email marketing a Natale è un canale fondamentale per incrementare le vendite: ecco quindi alcuni consigli su quali elementi valutare nell’impostazione di una campagna per le festività.

 

Chi possiede un ecommerce, ma anche un’azienda fisica, e utilizza l’email marketing come strumento di comunicazione sa che il periodo prenatalizio è un turbinio di attività svolte con lo scopo di ottenere il massimo ritorno dalla corsa ai regali. È anche vero però che in questo particolare momento dell’anno gli utenti sono esposti a continue sollecitazioni tramite diversi canali di marketing. Ecco perché è bene conoscere alcuni consigli per far funzionare le proprie campagne di email marketing a Natale.

 

Email marketing, una strategia per Natale

Il marketing natalizio può ogni anno sfruttare questo momento per giocare diverse carte a favore dell’azienda, e far quindi incrementare le vendite. Natale è infatti un periodo in cui le preoccupazioni dei potenziali acquirenti sono le stesse, e si concentrano sul tempo a disposizione per comprare i regali, la facilità di acquisto e il risparmio. In questo senso, una strategia di email marketing natalizia si dovrebbe concentrare su:

  • sottolineare i vantaggi di prodotti e servizi offerti, oltre a mettere già a portata di mano dell’utente i prodotti desiderati, in modo da facilitare il processo decisionale;
  • evidenziare il risparmio di tempo nell’acquistare online;
  • offrire sconti o promozioni last minute che invoglino l’utente a concludere rapidamente il processo d’acquisto.

Sotto Natale una valida strategia di email marketing deve poi prevedere delle esperienze omnichannel personalizzate. In questo senso, è consigliabile sfruttare i dati che si hanno a disposizione sugli utenti per creare delle campagne targettizzate sulla base del profilo dell’utente, in modo da proporgli servizi e prodotti che siano il più possibile in linea con la sua personalità e la sua propensione all’acquisto.

La grafica è poi un altro elemento essenziale dell’email marketing natalizio: il consiglio è quindi quello di creare sfondi che siano in linea con lo spirito della stagione e usare GIF animate che si integrino con il resto degli elementi del messaggio.

 

Idee per la newsletter per Natale, che impostazione scegliere?

In una strategia di email marketing per Natale un’idea potrebbe anche essere quella di creare una guida ai regali natalizi, in modo da rendere il processo d’acquisto più semplice e lineare. Il criterio in base a cui gli utenti cercano i prodotti sotto Natale non rispecchia necessariamente l’organizzazione dei temi in categorie che vale per il resto dell’anno. Si potrebbe quindi pensare di riorganizzare trasversalmente i contenuti, così da facilitare l’esperienza utente: tale riorganizzazione può avvenire sulla base del destinatario, dello stile del regalo o del prezzo.

Nella realizzazione della newsletter per Natale un elemento da non sottovalutare assolutamente è l’ottimizzazione del messaggio lato mobile: ormai cresce sempre di più il numero di utenti che visualizzano i contenuti inviati via posta elettronica non più da PC ma tramite smartphone. Proprio per questo motivo le mail dovranno essere mobile responsive, per non perdersi un’importante fetta di mercato.

Fra le idee per la newsletter di Natale e l’impostazione della sua struttura vi è infine anche l’attenzione per l’oggetto della mail. In questo particolare periodo dell’anno diventa infatti possibile sperimentare con la creatività del subject: si potrebbe in questo senso provare a utilizzare un linguaggio emotivo, allegro e festoso negli oggetti dei messaggi di posta elettronica, di modo da riportare direttamente l’utente nel vivo dello spirito natalizio.

Comment, Like, Share

12 strategie di marketing digitale per lo shopping natalizio

Definisci obiettivi chiari, trova le date giuste, personalizza: sono solo alcune delle strategie di marketing natalizio per soddisfare i bisogni dei clienti e incrementare le conversioni. Leggi di più nel nostro ebook.

Per saperne di più +

Guarda la nostra piattaforma IN AZIONE

Prenota una demo