Bleisure è l’unione dei termini Business e Leisure: quando i viaggi di lavoro si fondono con i viaggi di piacere. Dopo la grande moda del “glamping” (fusione di “glamour” e “camping”) nel 2018, gli esperti del travel marketing hanno incoronato il #bleisure quale trend principale del settore viaggi degli ultimi anni. Oggi, infatti, un numero crescente di trasferte di lavoro si trasforma in un piccolo viaggio di piacere. Un esempio: il viaggiatore bleisure prenota un hotel per partecipare a un evento di lavoro e alla fine del soggiorno aggiunge una rapida vacanza di cinque giorni, o almeno si ferma per il weekend, per dedicare un po’ di tempo a se stesso.

Secondo nuove statistiche di Expedia, il 60% dei viaggiatori d’affari USA ha aggiunto del tempo extra personale ai viaggi di lavoro effettuati nel 2018, registrando un aumento del 43% rispetto al 2016. L’ultimo sondaggio di SAP Concur – Hipmunk ha contato 2,2 milioni di viaggi bleisure nel 2017 in tutto il mondo, cioè il 10% di tutti i viaggi business. Insomma, giacca e cravatta e camicie hawaiane nella stessa valigia.

Tutte le generazioni a bordo del bleisure

millennial sono i maggiori contributori al trend del business-più-piacere, con il 49% che cita il risparmio sui costi di viaggio come motivo principale per approfittare dei viaggi di lavoro per aggiungere giorni di vacanza. Inoltre, il 50% dei millennial prenota sempre o spesso le vacanze attorno a una trasferta di lavoro, e il 76% è disposto a viaggiare per lavoro se può estendere il soggiorno (Sondaggio State of Business Travel).

Attenzione: il trend non solo è transgenerazionale, ma pienamente globalizzato. I viaggi bleisure sono in aumento in tutto il mondo, con una crescita del 19% in America, del 45% in Asia, con l’Europa leader con un’impennata del 46% (Concur).

Le opportunità per il marketing del settore Travel & Hospitality

Ecco tre consigli per gli esperti di marketing che vogliono abbracciare il trend bleisure:

  1. Rispondi alle esigenze dei viaggiatori in tempo reale
    Quando il focus di un viaggio cambia da lavoro a piacere, anche le priorità dei viaggiatori cambiano. Utilizza una piattaforma di marketing che offra funzionalità di marketing in tempo reale per rispondere alle mutevoli esigenze dei viaggiatori in base alla situazione e al contesto. Crea e aggiungi contenuti dinamici alle tue comunicazioni per un marketing contestuale in tempo reale su tutti i canali.
  2. Adotta il marketing geolocalizzato
    La geolocalizzazione è il fattore numero uno che determina se un viaggio d'affari verrà esteso in viaggio di piacere. La geolocalizzazione è anche la salsa segreta per un marketing efficace: il 53 percento dei marketer attribuisce tassi di conversione più elevati agli annunci pubblicitari geolocalizzati. Inoltre, le aziende che supportano i viaggiatori con informazioni pertinenti in base alla loro posizione geografica guadagnano fedeltà e apprezzamento duraturi.
  3. Utilizza l’Intelligenza Artificiale come guida turistica definitiva
    Il 75 percento dei viaggiatori ha definito le visite turistiche come una delle principali attività che vorrebbero vivere durante il loro viaggio d'affari. I motori di Intelligenza Artificiale possono fornire suggerimenti pertinenti su luoghi e attività basati sulle informazioni del profilo, trasformandosi in una guida turistica personale per ogni singolo viaggiatore.

Quali sono gli altri trend del settore viaggi? Dai un’occhiata al nostro trend report per il settore Travel & HospitalityBuon viaggio di lavoro e… buon divertimento!

Comment, Like, Share

Un'occhiata AI Trend: Travel & Hospitality

Se lavori nel settore Travel & Hospitality, non puoi non leggere il nostro trend report per restare aggiornato sulle principali tendenze di marketing che stanno guidando il settore nel 2019.

Leggi di più +

Guarda la nostra piattaforma IN AZIONE

Prenota una demo