AMP per l'email marketing, cosa è cambiato e quali sono i vantaggi?

 
 

Google ha lanciato un’importante novità nel mondo dell’email marketing: le AMP, con cui creare messaggi di posta dinamici e interattivi

 

Con lo sviluppo della tecnologia AMP non soltanto si è cercato di velocizzare il tempo di caricamento delle pagine da smartphone per andare incontro anche agli aggiornamenti di Google che favoriscono sempre di più la navigazione da mobile, ma anche di rendere l’esperienza degli utenti più vicina a quella fatta sui social network. In questo senso, di recente, proprio Google ha annunciato e cominciato a mettere in atto un’importante novità: le AMP applicate alle email.

In questo modo il colosso americano ha deciso di associare le Google AMP al mondo dell’email marketing, così da favorire quelle aziende che utilizzano i messaggi di posta elettronica per comunicare con i clienti. Ma che cosa sono le AMP? In che cosa consiste la loro applicazione alle mail e quali sono i vantaggi che portano agli utenti?

 

AMP Google, cosa sono?

AMP è l’acronimo di Accelerated Mobile Pages, una tecnologia lanciata nel 2015 con l’obiettivo di rendere più veloce il caricamento delle pagine da smartphone. Attraverso un codice specifico le pagine riescono a caricarsi mediamente 4 volte più in fretta rispetto a quelle tradizionali, andando a eliminare elementi che aggiungono un carico inutile.

Di recente Google ha annunciato l’estensione delle AMP anche al mondo dell’email marketing: grazie a questa sorta di software di email marketing, sarà possibile creare messaggi di posta elettronica tramite AMP, utilizzando i principali provider del mondo, come Gmail, Yahoo Mail, Outlook.com e Mail.ru. L’obiettivo delle AMP Google all’interno dell’email marketing sarò quindi quello di aprire nuove possibilità per le aziende di creare interazioni con il proprio pubblico, generando esperienza di messaggistica via mail più coinvolgenti, interattive e fruibili.

 

AMP applicate all’email marketing, come funzionano e quali sono i vantaggi?

Grazie alla tecnologia di Google AMP, gli utenti e clienti potranno ricevere email più interattive: si avrà infatti la possibilità di navigare il messaggio di posta ricevuto senza dover lasciare il contenuto per compiere le azioni desiderate. In questo senso, non ci sarà più bisogno di abbandonare il messaggio elettronico per visitare un sito web o per seguire un link. Ma non solo: gli utenti potranno anche, per esempio, compilare un questionario rimanendo sul contenuto, così come invitare un contatto a un evento, aggiornare il calendario ed effettuare iscrizioni.

La creazione di queste email dinamiche si basa sulla tecnologia AMP for Email, che permette agli sviluppatori di aggiungere componenti AMP all’interno di messaggi di posta elettronica. Questo formato dinamico è, a sua volta, un sottoinsieme di componenti di AMP HTML, da usare sempre nelle mail. Con AMP for Email i destinatari dei contenuti elettronici potranno quindi interagire dinamicamente con il testo, direttamente all’interno del messaggio di posta.

Accostando le AMP al mondo dell’email marketing online, Google ha quindi voluto facilitare la user experience degli utenti, consentendogli di non perdersi più nel browser. Questo aggiornamento è sicuramente un vantaggio per coloro che sono abituati a consultare le email da mobile, ma le AMP di Google portano anche altri benefici, come:

  • possibilità di aggiornare i contenuti in tempo reale, mostrando quelli più recenti dal thread di commenti o le raccomandazioni più nuove rimanendo all’interno dell’email;
  • sfogliare cataloghi e rispondere a commenti senza dover uscire dal messaggio di posta.

La rivoluzione che Google ha portato con le AMP nel mondo dell’ email marketing è stata già testata da aziende come Booking.com, Doodle e Pinterest. Quest’ultima, in particolare, ha usato lo strumento per permettere ai propri utenti di navigare e aggiungere Pin direttamente alla propria bacheca senza dover uscire da Gmail, creando quindi un’esperienza utente molto simile a quella che si può avere sui social o la navigazione tramite mobile. Booking.com ha invece progettato messaggi di posta al cui interno gli utenti potranno vedere camere d’albergo e relative offerte aggiornate senza dover abbandonare il contenuto. In questo senso, gli sviluppi futuri delle AMP di Google potranno permettere anche di creare una campagna di email marketing.

Cinque tendenze dell'innovazione digitale che influenzano il futuro del marketing

Il marketing digitale è in costante crescita. Come leader di marketing, come puoi distinguere le tendenze dalle mode e rimanere sempre un passo avanti?

Per saperne di più +

Guarda la nostra piattaforma IN AZIONE

Prenota una demo