Il mondo appartiene ad Amazon e i digital marketer non possono far altro che convivere con questa idea. Il gigante di Seattle sta ridefinendo il mondo del retail e dell’e-commerce come nessun altro e ha cementato la sua influenza cinque anni fa con Amazon Prime Day

Quella che è iniziata come una giornata di sconti esclusivi per i membri di Amazon Prime si è trasformata in un fenomeno culturale: sei consumatori USA su dieci sono a conoscenza del Prime Day. In effetti, è il terzo giorno dedicato allo shopping più popolare dopo il Black Friday e il Cyber Monday.

Quest’anno il Prime Day 2019 avrà luogo il 15 luglio, e altri competitor si stanno preparando con la loro campagna di sconti. Ad esempio, il retailer americano Target ha registrato un aumento del 129% delle conversioni in occasione del Prime Day 2018.

È importante ricordare che i servizi di Amazon hanno avuto grandi problemi lo scorso anno, il che ha provocato il 15,9% di abbandoni degli acquisti, mentre i concorrenti assorbivano la domanda che Amazon non riusciva a soddisfare. Uno di questi potresti essere tu! Ecco 6 strategie di marketing omnichannel per il “Black Friday di luglio”:

1. Inizia la stagione del rientro a scuola col botto!

Da sola, Amazon ha cambiato le regole del gioco per lo shopping del rientro a scuola. Più del 33% degli acquirenti di articoli scolastici si rifornisce già in occasione del Prime Day, anticipando la stagione dello shopping per il ritorno a scuola.

2. Mettila sul personale

Ottimizza il marketing del Prime Day personalizzando le tue campagne. Amazon genera più del 35% del fatturato totale grazie ai consigli personalizzati sullo shopping, basati su analisi predittive (McKinsey).

Un caso di successo è quello di Camper che ha dato una svolta alla sua campagne, targetizzando i clienti che  interagivano maggiormente e inviando loro messaggi speciali, accrescendo il tasso di conversione delle vendite del 36,4%!

3. Ottimizza l'esperienza per i dispositivi mobile

Gli acquisti durante il Prime Day avvengono sempre più da dispositivi mobile. Quando il 52% degli shopper ha avuto problemi tecnici nel Prime Day del 2018, molti si sono rivolti agli e-commerce dei competitor in cerca di affari. Ecco perché ottimizzare la tua campagna per i dispositivi mobile è ora una scelta obbligata. Si tratta di un canale efficace e complesso, quindi assicurati di personalizzare anche sito web ed email, utilizzando al contempo automazione in tempo reale per attrarre l’attenzione con SMS e messaggi push (potrebbe essere utile dare uno sguardo al nostro post su come migliorare la strategia push).

4. Pubblicizza le tue offerte con SEO e hashtag

Proporre offerte migliori di Amazon non garantisce il successo, anche se agli shopper piace fare buoni affari e il 77% degli shopper cerca attivamente sconti e voucher (TopCashback). Assicurati di farti trovare, promuovendo la tua campagna attraverso display, search ed email marketing. Utilizza anche l’efficacia in tempo reale dei messaggi social per catturare i consumatori più propensi ad acquistare.

Incrementa il tuo traffico web con termini SEO quali “Speciale Prime Day”, “Prime Day 2019” e “Promozione Prime Day”. Conquista le famiglie con le keyword “Ritorno a scuola”, insieme ad “affari”, “saldi”, “promo”, “2019”, “shopping per la scuola ” e “omaggio per la scuola”. Hai bisogno di hashtag trendy? Inserisci #amazonprime, #primeday2019, #amazonprimeday, #affariprimeday.

5. Costruisci una solida base di dati

Amazon è ormai il punto di partenza dei purchasing journey di molti consumatori in tutto il mondo. Enormi quantità di dati sulle ricerche e gli acquisti finisce direttamente nel fiume di Amazon, inaccessibili alle aziende (non perderti la nostra blog story su come costruire relazioni con i clienti nell’era di Amazon). Brand e retailer devono ottimizzare la propria base di dati per poter competere. Elimina i silos e i problemi di integrazione per avere una sola visione del cliente, su tutti i canali. E non dimenticare gli opt-in per espandere il tuo database dei consumatori. 

I dati sui clienti sono anche la base per offrire raccomandazioni di prodotto rilevanti grazie all’AI (vedi 2.). Rivolgersi ai clienti secondo le proprie preferenze personali ha aiutato KPN a raggiungere importanti risultati con una campagna di marketing automation: la personalizzazione smart di ogni messaggio ha incrementato il CTOR del 161%.

6. Guarda al quadro d’insieme

Potrebbe sembrare davvero prematuro, ma alcuni retailer, in occasione del Prime Day, sveleranno le promozione future. La ragione: Il 44% dei consumatori che ha fatto shopping in occasione dell’Amazon Prime Day ha affermato che la giornata potrebbe avere un impatto sui propri piani di shopping di fine d’anno. Guarda al quadro d’insieme e immagina un journey continuo dal Prime Day al Rientro a scuola al Black Friday e lo shopping natalizio. Per aiutarti a nuotare nelle acque di Amazon, abbiamo creato un white paper su come Raggiungere il cliente indiretto. La parte migliore: Non è necessario l’abbonamento a Prime!

Come raggiungere il cliente indiretto

In questo white paper, analizziamo il ruolo che i giganti dell’e-commerce rivestono oggi e suggeriamo alcune strategie di marketing digitale che i brand possono adottare per comunicare e vendere con successo a tutti i clienti, diretti e indiretti.

Per saperne di più +

Guarda la nostra piattaforma IN AZIONE

Prenota una demo