5 consigli per impostare una strategia di web marketing

 
 

Definire una strategia di web marketing è fondamentale per comprendere come muoversi nel mercato di riferimento e a quale target rivolgersi

 

Impostare una strategia di web marketing è fondamentale per svolgere un buon lavoro come marketer. Quest’ultimo, infatti, se ha strutturato un piano di azione preciso e replicabile, saprà modularlo su diverse esigenze, pur mantenendo uno scheletro di base fisso.

Avere una strategia di digital marketing già preimpostata non significa fare le stesse attività, bensì essere in possesso di un modello scalabile e strutturato che sia applicabile in ogni situazione. Quali sono quindi i passaggi fondamentali per creare una digital marketing strategy che funzioni? E quali sono degli esempi di messa in atto di una simile impostazione?

 

Strategia di web marketing, come crearla

Il primo passo per definire una strategia di online marketing è la pianificazione. Per produrre una digital marketing strategy che funzioni la base deve essere un’analisi del contesto di business in cui si è inseriti, per poi definire con chiarezza un piano operativo e fare in modo che a ogni azione corrisponda un ROI concreto. La definizione di una strategia di online marketing prevede quindi che si abbia ben chiaro quale sia il prodotto che si sta proponendo al mercato, ponendosi la domanda “quale bisogno soddisfa?”. Solo in questo modo sarà possibile identificare poi il target di riferimento, a cui l’azienda si dovrà rivolgere scegliendo il linguaggio e i canali migliori. Una volta individuato il target, bisognerà andare a indagare il settore di riferimento e studiare i competitor. Così facendo si potrà attuare una strategia che preveda la personalizzazione nel marketing, in modo da stabilire con più chiarezza quali sono gli elementi che permettono di distinguere il proprio prodotto e la propria azienda rispetto agli altri.

Il secondo step per creare una strategia efficace è l’identificazione degli obiettivi di business, che dovranno essere:

  • specifici;
  • misurabili;
  • raggiungibili;
  • definiti nel tempo.

Insieme agli obiettivi andrà stabilito anche il funnel di vendita, ovvero quel processo che porta dall’interesse all’acquisto, così da capire su quale punto serve lavorare per migliorare il tasso di conversione.

In una strategia di online marketing efficace, attorno al prodotto andrà poi costruito un vero e proprio storytelling aiutandosi con la produzione di contenuti fortemente orientati al cliente ideale e basati su principi quali l’autorevolezza e la fiducia. Il prodotto, così come la comunicazione aziendale, dovranno poi presidiare quanti più canali strategici possibili, in modo da garantire una presenza orientata a potenziali nuovi clienti, che possano facilmente trovare ciò di cui hanno bisogno.

L’ultimo step di una digital marketing strategy che funzioni è l’analisi. La raccolta e analisi di dati è infatti un tassello fondamentale in un percorso definito di marketing, che consente non soltanto di conoscere al meglio il proprio target di riferimento, ma anche di ottenere spunti strategici per riuscire a distinguersi rispetto alla concorrenza.

 

Applicazioni pratiche di una digital marketing strategy

Mettere in atto una strategia di web marketing significa presidiare determinati canali e utilizzare diversi strumenti. Fra questi vi è il blog aziendale, un mezzo utile per veicolare determinate informazioni e valori del brand, oltre che per attirare potenziali clienti che non compiono ricerche brand bensì ricerche più informazionali che ruotano intorno ai servizi offerti dall’azienda.

Qualora non si abbia la possibilità di gestire un blog, la strategia di marketing del sito aziendale dovrebbe prevedere l’inserimento di contenuto dinamico all’interno delle pagine del sito web, in grado di mostrare messaggi ed offerte personalizzate ad utenti anonimi e conosciuti sulla base del loro profilo di navigazione.

Tali landing possono poi essere ottimizzate ricorrendo alle attività SEO e diffuse tramite campagne Google Adwords o Facebook, ad esempio.

Insomma, un marketing plan può prevedere diverse attività e l’integrazione di molteplici canali come anche l’email marketing, il social media marketing, fino ad arrivare al coinvolgimento di influencer e brand ambassador.

Ciò che è fondamentale, però, resta il saper scegliere quali di questi canali sono davvero utili e di valore per raggiungere la propria target audience.

 

L’Intelligenza Artificiale (AI) e il futuro iper-personalizzato del marketing

L’Intelligenza Artificiale (AI) e il futuro iper-personalizzato del marketing

I digital marketer si rivolgono sempre più alla marketing automation, alla personalizzazione e all'Intelligenza Artificiale (AI) per migliorare le esperienze dei clienti. Ma come? In questo ebook, ci immergiamo nel complicato mondo dell'Intelligenza Artificiale.

Per saperne di più +

Guarda la nostra piattaforma IN AZIONE

Prenota una demo