Misurare la creativita’: mettere in collegamento aziende e clienti

 
 

I vostri programmi marketing vi aiutano efficacemente a connettervi con i consumatori? Vi offrono una comprensione più profonda di ogni persona, in modo che possiate trasmettere le informazioni più rilevanti e preziose in ogni messaggio?

Jason Burby, Presidente POSSIBLE America ha risposto a questi quesiti durante l’intervento “Does it Work?” (“Funziona?”) al River Summit. All’inizio ha descritto lo scenario del progetto “Does it Work?” sviluppato dopo aver posto il cruciale quesito a più di 100 direttori marketing in uno studio globale condotto da POSSIBLE. Dopo aver analizzato i dati di questi influenti leader del marketing, sono emersi dieci principi guida per aiutare i brand ad adottare un approccio misurabile e guidato dai dati per comprendere, connettersi e fare la differenza con i propri clienti.

Jason non ha avuto il tempo di discutere di tutti e dieci i principi “Does it Work?”, ma nel summit si è concentrato sui quattro seguenti:

  • Importanza degli obiettivi commerciali
    Definisci i tuoi obiettivi commerciali e fissa lo scopo di progetti e campagne sin dall’inizio, per misurarne il progresso e avere una definizione precisa del successo. Da questo punto di osservazione privilegiato, avrai una chiara comprensione di quel che funziona e quel che non funziona, e otterrai spunti su come migliorare.
  • Una visione collettiva
    Avere una visione collettiva è cruciale per raggiungere gli obiettivi commerciali. Aiuta a non guardare ai problemi in modo isolato, e allinea ogni team, iniziativa e campagna a una visione e a una comprensione comuni. Applicare i criteri “Does it Work?”, a ogni team garantisce che ogni parte dell’azienda misuri il proprio progresso rispetto ai più grandi obiettivi commerciali.
  • I dati ispirano la creatività

I dati non sono nemici della creatività. Tipicamente trattati come uno dei tanti punti sulla curva del successo (o del fallimento), i dati segnalano opportunità di campagne creative coraggiose, che siano misurabili e di impatto. La creatività guidata dai dati non sottintende una pratica convenzionale: significa accogliere le differenze, non certo i compromessi, e riconoscere che la taglia unica non va bene per nessuno.

  • Misura quel che è importante
    Definire il successo sin dall’inizio ti aiuta a definire i parametri che contano. Per esempio, potresti voler attribuire un impatto quantificabile legato al marketing digitale a transazioni offline, o un impatto quantificabile legato a campagne a breve termine a un valore di brand a lungo termine. 

Stabilire quei parametri e usare l’insight per migliorare i tuoi programmi ti mette in una posizione che ti permette di raggiungere i programmi commerciali.

Naturalmente, questi sono solo quattro dei 10 principi nel quadro “Does it Work?”, Vi invito a leggere la guida definitiva sull’argomento, il libro “Does it Work?”, di Jason Burdy e dell’Amministratore delegato di POSSIBLE Shane Atchison. Se hai partecipato al River Summit, lo troverai sotto all’asciugamano nella borsa da spiaggia Selligent.